CIDA – Fase 2 – Decreti poco efficaci senza la voce delle competenze manageriali

Cari colleghi
vi segnalo il comunicato stampa del Presidente CIDA Mario Mantovani, che lamenta la scarsa efficacia dei decreti del Governo, emanati peraltro senza aver interpellato la nostra Confederazione, maggiormente rappresentativa dei manager e dei professionisti italiani.
Il risultato è un ennesimo decreto estremamente generico ed insoddisfacente, che ignora il ruolo fondamentale del management, che, se fosse stato interpellato, avrebbe senz’altro fornito il proprio contributo e le indicazioni più corrette.
Cari saluti
Gianfranco Bennati

CIDA – #datecivoce ripartire rispettando la parità di genere

Riportiamo una comunicazione CIDA che ci sembra di interesse per tutti i nostri iscritti:

Cari Presidenti,
vi scrivo per sottoporre alla vostra attenzione l’iniziativa #datecivoce partita da un gruppo di donne della società civile, attive nel mondo del lavoro in diversi settori e con competenze diversificate, che si confrontano da tempo su progetti di diversity e inclusione, su scala locale, nazionale e internazionale. Un gruppo nato via chat ha avuto in pochi giorni 50.000 adesioni.
Qualche giorno fa hanno scritto al Presidente Conte e al Dott. Colao per sottolineare come nella task force governativa di 17 persone che gestirà ‘la Fase 2’ ci sono solo 4 donne.

Come CIDA abbiamo ritenuto opportuno di sottoscrivere la petizione.
Vi chiedo ora di voler sottoporre all’attenzione dei vostri gruppi per la parità di genere l’iniziativa.

Sul sito www.datecivoce.it/ potete trovare le informazioni che vengono aggiornate su base quotidiana.

Altri canali di aggiornamento e partecipazione sono

la pagina Facebook https://www.facebook.com/DateciVoce/

il profilo Twitter https://twitter.com/datecivoce e il relativo hashtag #datecivoce

 

La sottoscrizione può essere effettuata:

1. Collegandosi alla pagina: https://www.datecivoce.it/firma-la-petizione/ 
e compilando il form sulla sinistra (Nome, Cognome, Titolo Professionale  che si rappresenta , email): questi dati servono per la validazione/conservazione dei dati per la GDPR che saranno pubblicati  e resi visibili

 

2. Rispondendo a questa mail (teresa.lavanga@cida.it; monica.pontiroli@prioritalia.it ) dettagliando la firma di sottoscrizione, specificando: nome, cognome, titolo, organizzazione di riferimento.

Un cordiale saluto
Teresa